L’eCommerce in Italia: dati e potenzialità di uno strumento in crescita costante


Nel 2014 il fatturato realizzato dalle imprese italiane attraverso l’eCommerce è salito dell’8% rispetto al 2013, raggiungendo i 24,2 miliardi di euro.

fonte: Casaleggio Associati , E-commerce in Italia 2015 

Lo shopping elettronico sta diventando quindi sempre più un’abitudine consolidata per i consumatori italiani, in analogia a quello

che sta succedendo anche in tutto il resto d’Europa.


La distribuzione del fatturato nell’eCommerce

A fare la parte del leone in termini di fatturato realizzato attraverso il commercio elettronico sono i servizi dedicati al tempo libero, al turismo e alle assicurazioni e al settore del fashion, rispettivamente con una quota di fatturato del 49%, 30%, 7% e 30%.



fonte: ibidem


Il successo dei Marketplace nell’eCommerce

Tra i canali di vendita di maggior successo sono i Marketplace, veri e propri grandi magazzini online in cui si vendono merci di differenti venditori (merchant). 



Amazon e Ebay, due tra i marketplace più famosi, nel 2014 hanno fatto registrare, solo in Italia, una crescita del proprio fatturato del 55%, in omogenea tendenza rispetto al resto d’Europa.



I fattori di successo dei Marketplace

Le ragioni del grande successo dei Marketplace risiedono in diversi aspetti, soprattutto legati a benefici significativi per gli utenti.

Al loro interno, infatti, i consumatori trovano:

  • vasti assortimenti di prodotti/servizi
  • prezzi generalmente più convenienti
  • efficace presentazione del prodotto/servizio
  • valutazioni e recensioni dei prodotti/servizi utili agli utenti nel processo di acquisto
  • servizio al cliente
  • gestione della logistica


fonte: ibidem


Nella prospettiva dei venditori, inoltre, i Marketplace permettono di:

  • aprire una vetrina online a costi ridotti
  • vendere i loro prodotti meglio sul mercato locale
  • allargare gli orizzonti, ampliando il proprio mercato 
  • semplificare e rendere più gestibili i processi di vendita
  • beneficiare della visibilità e credibilità garantita dal marketplace
  • ricevere supporto e assistenza, anche personalizzata
  • utilizzare strumenti di marketing accessibili ed efficaci (es. newsletter)
  • mantenere comunque un rapporto diretto con la propria clientela
  • ricevere recensioni e feedback che supportano il percorso di scelta e di acquisto dei consumatori
  • gestire le proprie offerte in base all’andamento del mercato

In Italia solo il 33% delle aziende al momento vende prodotti e servizi attraverso i centri commerciali online. Chi lo fa è però molto soddisfatto: il 76% dichiara di trovarli utili non solo per integrare le vendite effettuate con - magari - un eCommerce proprietario, ma anche per poter sfruttare i servizi offerti di pagamento, logistica e pubblicità profilata. Il49% dichiara invece di utilizzare i Marketplace per sviluppare il proprio brand e la propria vendita online dato che queste piattaforme sono anche vetrine per milioni di  potenziali clienti.

Conclusioni

Il commercio elettronico in Italia è in costante crescita e sono molti gli Italiani che fanno acquisti online. La motivazione che spinge l’utente all’acquisto online è, in primis, lacomodità dell’acquisto e della consegna.  Seguono la convenienza del prezzo e l’ampiezza dell’offerta rispetto all’offline. L’utente ha infatti la possibilità di acquistare  quando e dove vuole, da venditori che sono grado di gestire con efficienza le diverse fasi del processo d’acquisto, compresa la logistica e l’assistenza al cliente.

Sono dunque evidenti i vantaggi economici che le aziende  - sia grandi che medio-piccole - ottengono dall’attivazione di questo canale di business, che consente loro di allargare il proprio mercato di riferimento, aumentando sia vendite che clienti, a costi contenuti.




Crea gratis il tuo sito
in 5 minuti