Acquista direttamente dai produttori, senza intermediari e con la garanzia Tinyshop



In progetto fin dal 1976, ma aperta al pubblico solo nel 1985, “la Mediateca Regionale Toscana, istituita con L. R. 2.5.83, n. 20, è una fondazione della Regione Toscana la cui principale finalità statutaria è contribuire, con le proprie attività, alla promozione e diffusione della cultura audiovisiva in Toscana.” Attualmente situata in via San Gallo, in pieno centro, accanto all'Università, la Biblioteca, sala consultazione e sala visione, è collocata nella splendida sala Franceschi del complesso di Santa Appollonia, che vanta un ammirevole soffitto a cassettoni su disegno michelangiolesco e ha una intera parete a vetrata che si affaccia direttamente sulla ex Chiesa di S. Apollonia ora Auditorium, sede di convegni e conferenze. Da sempre punto principale di riferimento per gli studiosi, amanti e operatori del cinema in Toscana (e non solo), nel 2010 è stata fusa con la Fondazione Sistema Toscana, e il Centro di Documentazione è diventato “Mediateca”, a garantire la continuità col passato e con l'ingente patrimonio conservato, specializzato essenzialmente sul cinema e la televisione, ma anche arti visive, spettacolo, multimedialità, comunicazione e nuovi media. Il patrimonio è costituito da libri, riviste, VHS e DVD, dischi, cd-rom, poster, foto, press-book. Queste le cifre aggiornate: Videoteca 10.000 film d'autore e 3700 documentari Biblioteca 9.000 titoli di libri su cinema, video, televisione Emeroteca 350 titoli di periodici specializzati sul cinema Manifesti 5.000 foto e manifesti di film Fondi monografici "Pier Paolo Pasolini", "Pio Baldelli" e "Antonio Bruschini" Discoteca 4.500 dischi in vinile di musica del periodo tra le due guerre Cd musicali 300 cd di colonne sonore dei film La Biblioteca è ricca di pubblicazioni italiane e straniere sulle cinematografie nazionali, sulle personalità cinematografiche quali produttori, registi, attori, musicisti, direttori della fotografia, costumisti, tecnici etc., di sceneggiature, di testi e manuali sulle tecniche cinematografiche e ovviamente di dizionari ed enciclopedie specializzate. Il patrimonio col tempo si è accresciuto anche di collezioni e fondi offerti da autorevoli studiosi del settore come il recente fondo donato dagli eredi di “Antonio Bruschini”, grande critico cinematografico fiorentino, sceneggiatore e docente di sceneggiatura cinematografica, specialista del film di genere, comprendente una ricca collezione di libri, riviste, film, manifesti, foto, press-book e manoscritti dell'autore dedicati soprattutto ai cosiddetti “generi”: il western, il thrilling, il peplum, la commedia sexy, il poliziesco o “poliziottesco”. Si segnala inoltre il “Fondo Pier Paolo Pasolini”, costituito da libri e articoli sullo scrittore, copia del fondo conservato presso l’Istituto Gramsci di Roma, e il “Fondo Pio Baldelli”, libri appartenuti all'illustre docente di teoria e tecnica delle comunicazioni di massa all'Università degli Studi di Firenze. La Videoteca è costituita da film e documentari che cercano di costituire una collezione rappresentativa, ma non esaustiva, della storia del cinema, dagli esordi ai giorni nostri, dei registi più importanti delle filmografie dei vari paesi e dei vari generi. Viene dedicata particolare attenzione ai classici del cinema, al cinema italiano contemporaneo e a quello d'autore. Negli ultimi anni, per la collaborazione con la Toscana Film Commission, si acquisiscono tutti i film ambientati in Toscana o comunque opere di artisti toscani. Il patrimonio dei documentari è dedicato soprattutto alla storia locale della Toscana, anche con l'acquisizione recente di una raccolta di interviste sulla Resistenza e la Guerra in Toscana e la vita delle comunità contadine, di titoli utili per fini didattico-educativi e del documentario d'autore, cioè opere di grandi registi che documentano il cosiddetto “sguardo sul reale”. Inoltre: 350 testate di periodici specializzati, di cui una cinquantina correnti, tra italiani, inglesi, francesi e americani, 5000 tra manifesti, foto-buste, locandine, foto di scena e foto da film, 300 cd musicali con importanti colonne sonore di film, 4500 dischi a 78 giri del periodo fra le due guerre delle maggiori case discografiche come: Pathé, Fonit, La Voce del Padrone, Parlophon, Cetra, con canzoni, operette e perfino i duetti comici dei fratelli De Rege.
  • Info
    • Via San Gallo 25 Firenze FI
    • 055 2719036
  • Feedback
  • Offerte 0
  • Social

Iscriviti alla newsletter

Invia messaggio